AAA Cercasi sponsor per evento (2)

Continuiamo a parlare di sponsorizzazione per un evento. Eravamo rimasti (con il precedente articolo) all'invio della richiesta all'azienda potenzialmente sponsor.
Se tutto è andato bene, probabilmente l'azienda accetterà di sponsorizzare l'evento...
E qui inizia il lavoro più importante.
Tutto ciò che è stato promesso, visibilità, concept dell'evento, partecipanti, etc, deve essere mantenuto. L'azienda sponsor deve sentirsi convinta di aver fatto la scelta giusta e magari di proseguire questa sorta di collaborazione anche per le successive iniziative.

Cercare sponsor sul web
Un'alternativa alla richiesta e al contatto diretto con l'eventuale sponsor, è rappresentata dal web. Infatti, esistono dei portali online che permettono di pubblicare il proprio progetto di evento, descrivere la visibilità garantita e la somma necessaria. In questo modo, coloro che sono interessati a fare da sponsor possono scegliere tra varie iniziative presenti quella più vicina alle proprie esigenze di comunicazione. Questa è una via meno faticosa, più estesa ad un pubblico di sponsor ma che ha bisogno sempre di essere affiancata ad un certo punto dal contatto diretto. Una di queste piattaforme a livello internazionale è SponsorMyEvent.com, una invece prettamente italiana è sponsor-me.it.

Raccolta fondi
Un'altra via per ricevere denaro per l'organizzazione di un evento, molto usata ultimamente, è quella del crowdfunding, cioè la raccolta fondi. In questo caso, non si richiede una somma precisa in cambio di un "pacchetto di visibilità" ma ognuno degli interessati (aziende, enti, persone o gruppi di persone) mette a disposizione un'offerta libera. Tutto sta a suscitare in coloro che hanno qualche somma da investire, la voglia di sostenere il progetto, magari perché è innovativo o perché il progetto rafforza una propria passione o perché davvero utile.
Il crowdfunding si distingue principalmente dalla sponsorizzazione anche perché l'organizzatore dell'evento o del progetto non è tenuto (tranne in casi particolari) a pubblicizzare i suoi "finanziatori" che non riceveranno in cambio nulla di concreto ma solo la soddisfazione di vedere realizzato il progetto.
Ormai, sul web, esistono tantissime tipologie di piattaforme di crowdfunding, distinte per modello di raccolta fondi e per settore tematico (ecco un elenco di quelle italiane http://italiancrowdfunding.it/piattaforme-crowdfunding-italia/).

Condividi su: