Il gadget negli eventi

Ricevere un gadget è sempre cosa gradita anche quando si sa benissimo che il più delle volte il regalo viene fatto per un secondo scopo, come far provare gratis un prodotto, offrire un buono sconto per stimolare un acquisto, registrarsi alla newsletter oppure ottenere nuovi lead.
Per l'azienda regalare un gadget vuol dire fare un'operazione promozionale che parte proprio dalla personalizzazione dell'oggetto applicando il marchio della società o del prodotto, fino a raggiungere l'obiettivo a lungo termine che è quello di venire ricordato nel tempo, anche molto tempo dopo l'evento.
La fiera è il luogo per eccellenza della distribuzione di gadget per attirare le persone di passaggio, farle fermare nel proprio stand e scambiare due chiacchiere cogliendo l'occasione per presentare l'azienda/prodotto.
Fiera o altro evento che sia, il meeting planner si trova qualche settimana prima a dover scegliere il gadget più giusto in base allo scopo dell'operazione e al target.

Come deve essere?

Originale: penna? Portachiavi? Pennetta USB? Li regalano tutti, meglio distinguersi e sorprendere sfogliando bene i cataloghi disponibili e magari scegliere la pennetta USB ma in un formato particolare riconducibile al tema dell'evento.

Coerente: la mission aziendale o il concept dell'evento devono essere in qualche modo rappresentati anche dal gadget. Per esempio, in una convention sul tema dell'ambiente, il gadget sarà pensato e realizzato con materiale riciclato.

Utile: più il gadget viene utilizzato più aumenta la sua visibilità e di conseguenza la conoscenza del marchio. Classico l'esempio della shopping bag multi-funzione usata poi per fare la spesa, per andare in riunione, per la palestra etc. I gadget fanno auto-promozione, quindi se finiscono in un cestino fallirebbe l'intera operazione.

Mirato: al contesto, al tipo di pubblico, al luogo e al periodo in cui si svolge l'evento. La fiera è diversa dalla convention istituzionale, il passante è diverso dal cliente fedele, l'estate è diversa dal periodo natalizio. Insomma, meglio non regalare un'agenda o un ombrello ad un party aziendale estivo!

Digital: integrare gadget tradizionali con aspetti digitali in modo da garantire una conversione immediata della persona a Fans della Pagina Facebook o visitatore del sito web. Per esempio: inserendo sul gadget un QR code l'utente sarà indirizzato verso il sito internet o un'immagine che gli farà scoprire di più il prodotto pubblicizzato.

La scelta non sarà facile perché le alternative sono davvero infinite...ma alla fine il gadget scelto andrà sicuramente a ruba perché tanto tutti amiamo i gadget!

Condividi su: