Quattro Tech-tools che aiutano gli event manager

Organizzare e gestire eventi richiede un aggiornamento costante perché nascono continuamente nuovi tools che all'occorrenza fanno sempre comodo. Ma se per alcuni scoprire nuove APP è una passione, per altri stare dietro alle tecnologie più innovative è troppo impegnativo...a meno che non ci sia già una sintetica lista delle cose che vale veramente la pena provare.

Ed ecco che proponiamo quattro tech-tools, già analizzati da esperti del settore degli eventi* e selezionati tra i più utili e interessanti per i meeting planner.
Sono strumenti che anche noi proponiamo all'occorrenza ai nostri clienti, perché ci permettono di offrire servizi innovativi e soprattutto maggiore coinvolgimento e interattività con il pubblico.

Crowd Mics, l'app che trasforma gli smartphone in microfoni
In un evento non devono mancare mai i microfoni. Anche se non sono previste relazioni o interventi dal pubblico, un microfono può essere utile per un cambio di programma improvviso o solo per sicurezza qualora ci sia un imprevisto e ci sia bisogno di comunicare un messaggio ai presenti.
Crowd Mics è un'app semplice e geniale e sta rapidamente conquistando il mercato dei grandi eventi perché permette di trasformare qualunque smartphone in un microfono e collegarlo a qualsiasi sistema audio in modalità wireless. In questo modo i partecipanti a un convegno saranno tutti automaticamente muniti di microfono e il relatore potrà controllare l'attivazione di ogni singolo terminale dalla propria postazione, per gestire il flusso dei commenti e delle domande.

Sli.do semplifica l'interazione live
E se, invece che sollecitare domande e interventi individuali, si vuole chiedere al pubblico del convegno una domanda e conoscere le risposte in tempo reale? O se si vuole permettere a chi segue l'evento in streaming di interagire con i relatori? Sli.do risponde in modo semplice e immediato a queste necessità. L'app sfrutta il concetto di hashtag, individuando un codice unico per l'evento, attraverso il quale è possibile attivare diverse funzioni. Nel caso di sondaggi, le percentuali di risposta vengono aggiornate in tempo reale e possono essere proiettate come normali slide, lasciando sempre al relatore il pieno controllo dei contenuti visibili al pubblico.

Sponseasy aiuta a trovare uno sponsor
Cercare uno sponsor ma senza saper scrivere una proposta di sponsorship ora si può...
Sponseasy fornisce una serie di template e guida l'utente alla costruzione di un'offerta completa e facilmente accessibile dai potenziali finanziatori. Basta descrivere l'evento, indicare le caratteristiche demografiche del pubblico, aggiungere le tipologie di sponsorizzazione disponibili e poi monitorare l'andamento della campagna tramite un'apposita dashboard. Ovviamente questo tipo di gestione delle sponsorship difficilmente potrà superare nei risultati il lavoro di un professionista esperto, ma può comunque aiutare un principiante a realizzare questa iniziativa.

Zkipster gestisce le liste degli invitati in tempo reale
Zkipster è un'app molto facile da usare, che permette di salvare le liste degli invitati, complete di tutte le informazioni rilevanti, in un database cloud, collegato con uno o più iPad. La procedura di check in, in mancanza di biglietto, viene facilitata enormemente, aggiornando in tempo reale la lista degli invitati che sono già arrivati e di quelli mancanti. Fra le varie funzioni di Zkipster c'è anche la ricerca delle informazioni relative agli ospiti sui social networks e ne estrae le foto, in modo che lo staff addetto alla porta possa riconoscere immediatamente gli invitati e accoglierli di conseguenza.

*Fonte analisi: blog.organizzazionedieventi.com

Condividi su: