Vernissage & Finissage: cosa sono?

Non sono solo definizioni ma veri e propri stili da seguire nell’organizzazione di un evento.

Vernissage viene utilizzato come sinonimo di inaugurazione: infatti è proprio il primo giorno in cui si apre una mostra d’arte o una manifestazione di tipo culturale ancora non aperta al pubblico e riservata a pochi eletti. Insomma, non è un evento per tutti, e questo contribuisce a soffondere intorno al vernissage un'aura di elitarismo, un'occasione per vip.

Il termine nasce dalla lingua francese e significa “verniciatura”, in particolare si riferisce a un tipo di vernice trasparente che serve a preservare i quadri da agenti atmosferici prima di un’esposizione. In Francia, infatti, fra la fine del XIX  e l’inizio del XX secolo si usava invitare gli amici e alcuni cultori al momento della verniciatura del quadro, poco prima dell’apertura della mostra, per riceverne il sostegno necessario prima di affrontare pubblico e critica.

Con il passare del tempo, la parola vernissage si è diffusa sempre di più fino ad assumere il significato di opening di un’iniziativa. L’evento così definito trascina dietro di sé, il più delle volte, un proprio stile e ambiente intimistico, infatti s’invitano soprattutto critici d’arte, esperti, giornalisti e amici intimi dell’autore. Diventa più aperta e pubblica, invece, per le grandi manifestazioni o le iniziative più sovvenzionate.

Al vernissage si oppone, il finissage, il termine che invece si riferisce a un evento di chiusura e che segna la fine della mostra, dove spesso si organizzano performance o eventi vari per rafforzare la promozione. Infatti, i finissage possono prevedere anche una serie di altre iniziative correlate.

Ormai vernissage e finissage non si organizzano più solo in occasione di mostre d’arte, ma sono diventate tipologie di eventi organizzati anche nei settori della cosmetica (ad esempio Dior ha portato in giro la sua mostra intitolata Dior,The art of color), moda, turismo, musica, archeologia e altri, dove lo stile dell’appuntamento d’elite segue le stesse regole di organizzazione e cambiano solo i contenuti.

Condividi su: