Workbook

ASSEMBLEA DELLA BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA

Modena (Fiera), Avellino (Centro direzionale Bper), Lamezia Terme (CZ) (Centro congressi ex Sir), 18 aprile 2015

Tecnoconference Europe – Gruppo Del Fio ha effettuato anche quest’anno un complesso intervento a supporto dell’Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli azionisti della Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Vi hanno partecipato oltre 10mila persone, rappresentative di più di 33mila soci. Il collegamento, di qualità broadcast, è avvenuto via satellite da Modena verso le due sedi periferiche (le quali a loro volta restituivano via streaming un segnale video di servizio).

Tecnoconference Europe ha curato tutti gli aspetti tecnologici dell’evento, dal progetto alla regia, compresi anche i servizi video e audio nelle due sedi, dalle riprese in sala con regie e telecamere full HD alle riprese nelle aree comuni (accrediti, catering, voto). La tecnologia utilizzata è stata avanzatissima, grazie anche alle nuove strumentazioni di cui Tecnoconference Europe si è dotata.

A Modena, sede centrale dell’evento, sono stati utilizzati due videoproiettori di nuovissima generazione (oltre il full HD) per lo schermo principale, che grazie a un avanzato sistema di correzione geometrica consentivano una cristallina e perfetta riproduzione dei numerosi contributi multimediali che si alternavano e coesistevano sullo schermo. Inoltre l’intero padiglione della Fiera di Modena era costellato di schermi su cui agivano videoproiettori full HD, per agevolare la visione da parte di tutti nell’enormità dell’ambiente.

L’“orchestra” multimediale era diretta da una regia emissione molto complessa, che garantiva un’armonica e razionale “divisione” dello schermo, dando a ogni contributo (riprese live, PPT, grafiche animate, general info) il proprio spazio di efficace coesistenza.
La sala principale dell'evento, acusticamente molto complessa per un dislivello di quote, per la costruzione in cemento e un riverbero estremamente elevato, ha richiesto un sistema audio all’avanguardia, collaudato nelle precedenti occasioni ma ulteriormente affinato; attraverso l’impiego di otto sistemi line array di ultimissima generazione, un imponente front fill (16 ulteriori diffusori ad alta potenza) e una articolata “rete” di processori audio digitali, si è arrivati a garantire una qualità d’ascolto e una pressione sonora veramente eccezionale in qualsiasi punto della sala.

I sistemi di trasmissione e ricezione, rigorosamente in fibra ottica, garantivano un segnale audio-video semplicemente perfetto – anch’esso allo stato dell’arte e gestito da un centro “stella” a Modena che ha articolato un complesso sistema di collegamento tra i locali all'interno di ciascuna sede, compresa l’affollata area stampa di Modena.

Tra le strumentazioni impiegate ricordiamo: 30 telecamere di vario tipo, 12 videoproiettori ad altissima luminosità e risoluzione, più di 60 monitor di varia tipologia e dimensione, una squadra di oltre 30 tecnici nelle tre sedi.