Workbook

MAKERS: LA NUOVA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

Acquario di Roma, 9 marzo 2012

"Tecnologia che emoziona", recita il claim di Tecnoconference Europe. E davvero emozionante è stato l'allestimento di questa manifestazione, cui hanno partecipato alcuni dei principali creativi digitali del mondo (tra cui il fondatore della 3D Robotics Chris Anderson), inserita nel ciclo di conferenze World Wide Rome, il cui primo appuntamento fu Happy Birthday Web, lo scorso novembre.

Lo scenario predisposto da Tecnoconference Europe per l'occasione pareva tratto dal futuro. Tre schermi separati su cui operavano altrettanti proiettori ad alta luminosità, gestiti ciascuno da un processore grafico, dominavano una delle location più suggestive della capitale, l'ex acquario, resa ancor più suggestiva da un'imponente illuminazione architetturale che ne esaltava forme e spazi. Barre led, par led sagomatori e teste motorizzate enfatizzavano l'ambiente creando atmosfere fluide e dinamiche.
La regia video era full HD, con quattro telecamere di cui tre in sala e una sul primo anello di balconata, nel quale erano stati ricavati due salottini: uno per la diretta Twitter, a cura di un blogger, e uno per le interviste ai maker, mandate poi in onda come se fossero stati contributi esterni. Lo showflow è stato molto veloce: 19 interventi sono durati appena 10 minuti ciascuno, e gli altri tre (i principali) sono stati contenuti entro i 20 minuti. Tutto ciò è andato a grande beneficio della fruibilità dell'evento, che è risultato fluido, senza fronzoli e dunque ancor più godibile.

Tecnoconference Europe ha anche effettuato lo streaming live di qualità broadcast attraverso un'apposita regia che, grazie a due potenti processori, ha creato una gabbia grafica tipicamente televisiva nella quale coesistevano due finestre, una per i relatori sul palco e un'altra per l'interprete nel linguaggio internazionale dei segni. Oltre a ciò scorrevano i consueti contributi aggiuntivi (nomi, sottopancia ecc).
Tecnoconfernece Europe ha infine fornito il sistema per la traduzione simultanea italiano-inglese, con 350 ricevitori.