Workbook

PRIMA RIUNIONE INFORMALE DEI MINISTRI DEL TURISMO E DELLA CULTURA DELL'UE E FORUM INTERNAZIONALE DEL TURISMO

Napoli, Museo di Capodimonte, 29 - 31 ottobre 2014

Due eventi, collegati fra di loro, nell’ambito del Semestre di Presidenza Italiana UE: la prima riunione informale dei Ministri del Turismo e della Cultura e il Forum del Turismo, entrambi al Museo di Capodimonte di Napoli, per l’organizzazione generale di MAE Delegazione e l’organizzazione locale di SCABEC (Società Campana Beni Culturali). Tecnoconference Europe–Gruppo Del Fio è stata chiamata a fornire i servizi tecnici, ruolo davvero delicato in una location patrimonio dell’Unesco, che richiede estrema professionalità ed expertise anche dal lato logistico affinché nulla, nemmeno il pavimento, sia minimamente intaccato dalle operazioni.

La riunione dei Ministri, con relativi accompagnatori, era presieduta dall’italiano Dario Franceschini, mentre il Forum Europeo del Turismo ha visto la partecipazione speciale degli Stati EFTA - European Free Trade Association.

Gli interventi tecnologici hanno compreso diversi ambienti. Il magnifico Salone da Ballo, in cui erano state sistemate cinque cabine interpreti a tre posti, rigorosamente a norme internazionali, era stato allestito con traduzione simultanea digitale Next Generation e Conference System con 80 postazioni microfoniche e otto monitor di ripetizione all’interno del grande tavolo rettangolare. Le riprese erano effettuate da due telecamere autodome interfacciate automaticamente al sistema microfonico.

La conferenza stampa, nella Sala della Culla, ha avuto il supporto del sistema di traduzione simultanea digitale, di una regia bicamere broadcast e della distribuzione dei segnali AV in sala Stampa a disposizione dei vari media.

Tra un evento e l’altro, a metà della giornata del 30 ottobre, lo staff di Tecnoconference Europe–Gruppo Del Fio ha disallestito la sala principale e l’ha riallestita a platea (600 posti) in meno di due ore, dotandola di due grandi schermi e altrettanti videoproiettori ad alta luminosità su cui scorrevano le riprese live effettuate da una regia bicamere broadcast in versione studio.

L’evento si è concluso, la mattina del 31 ottobre, con i workshop distribuiti in quattro sale, ciascuna attrezzata con traduzione simultanea, sistema audio e videoproiezione.